Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 33 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore

Iscritto

Web master di http://ufoplanet.ufoforum.it & http://www.ufoforum.it/

Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 1879
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti

    Vota!

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (841)  Non solo UFO (542)  Astronomia e scienza (203)

Astrofilo australiano scopre scontro tra cometa e sole

5 Gennaio 2010 08.26 - Di: DigDug - Fonte: www.newnotizie.it

Non solo UFO / Astronomia e scienza :: Astrofilo australiano scopre scontro tra cometa e sole

 Per visualizzare i video occorre installare Flash player

 Nessuna documentazione disponibile

 Il 2010 inizia in maniera insolita. Il fermento maggiore, per una volta, non viene dalla superficie terrestre, ma dallo spazio.

Feed RSS dei prodotti cercati
di Paolo Giacometti

Un astrofilo australiano di nome Alan Watson mentre passava al setaccio, come di consuetudine, le immagini del satellite SOHO ha fatto una singolare scoperta: la fine di una cometa di modeste dimensioni a causa della sua orbita troppo vicina al sole.

L’ appassionato di stelle australiano, pur non essendo un professionista, è da anni dedito a questo tipo di osservazioni. Quando scoprì l’ incredibile evento stava studiando attentamente le immagini del satellite noto come Solar Heliospheric Observatory e comunemente chiamato SOHO,nato dalla collaborazione tra l’ente spaziale americano e quello europeo. Le immagini mostravano una quantità immensa di punti luminosi e Watson riuscì, tra i tanti, ad isolarne uno che si muoveva in direzione del sole. Il punto luminoso, seguìto da una scia, continuava la sua corsa verso la stella incandescente, lasciando che l’occhio del satellite immortalasse gli ultimi momenti della sua orbita suicida, per poi scomparire nel nulla.

Questo tipo di comete sono dette “sungrazer“, si tratta di corpi minori che avvicinandosi troppo al sole finiscono per disintegrarsi in parte o totalmente. Lo scopritore delle “sungrazer” è l’astronomo tedesco Heinrich Kreutz, al quale si deve anche la teoria secondo la quale questi corpi siano i resti della frammentazione di una cometa più grande. L’opinione di Kreutz trovò   conferma negli studi successivi che portarono all’identificazione di altre comete simili, ribattezzate poi “Gruppo di Kreutz“. Sembra che la cometa che ha dato origine a questa famiglia di corpi celesti sia passata vicino al sole nel 371 avanti Cristo, portando a credere gli studiosi che si tratti della stessa cometa che osservò lo storico greco Eforo, il quale testimoniò di avere assistito ad una sorta di scissione in due parti. Watson ha osservato, in sintesi, la fine di una parte di quell’ antica cometa.
 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy