Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 70 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore

Iscritto

Web master di http://ufoplanet.ufoforum.it & http://www.ufoforum.it/

Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 2194
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti

    Vota!

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (841)  Non solo UFO (542)  Astronomia e scienza (203)

AL30, l'asteroide che sfiorerà la Terra. - AGGIORNATO

13 Gennaio 2010 06.42 - Di: DigDug - Fonte: Corriere della Sera

Non solo UFO / Astronomia e scienza :: AL30, l'asteroide che sfiorerà la Terra. - AGGIORNATO

Foto dell'oggetto

Foto dell'oggetto

Foto dell'oggetto

Foto dell'oggetto

 Nessun video o audio disponibile

 Nessuna documentazione disponibile

 Mercoledì passerà a non più di 130 mila chilometri. E' simile a quello che precipitò in Indonesia a ottobre

Ma gli scienziati hanno un dubbio: potrebbe non essere un corpo celeste

Feed RSS dei prodotti cercati
MILANO - Il 13 gennaio un curioso oggetto celeste giudicato a prima vista un asteroide passerà molto vicino alla Terra ad una distanza di un terzo dalla Luna, circa 130 mila chilometri. Lo hanno appena scoperto e porta la sigla «2010 AL30». La sua orbita intorno al Sole è di un anno, cioè impiega 12 mesi a compiere un giro completo avvicinandosi, strada facendo, al nostro pianeta.

IL PRECEDENTE - Nella sua catalogazione è valutato come un asteroide della taglia di dieci metri (probabilmente 18) analogo a quello precipitato e disintegrato nel cielo dell’Indonesia sulla città di Bone il 10 ottobre scorso. Allora la sua distruzione nell’aria seminò il panico perché scatenò un’onda d’urto che fece tremare la terra e la gente fuggì terrorizzata in strada temendo un brutto terremoto.

IL DUBBIO - Ma c’è un dubbio che gli astronomi non hanno per il momento risolto e sperano forse di sciogliere nelle prossime ore. Il dubbio è che possa trattarsi di un oggetto non naturale e che possa essere invece un robusto rottame spaziale, ad esempio lo stadio di un razzo vuoto che vaga nel cosmo. Il momento migliore per chiare l’enigma si presenterà però mercoledì 13 gennaio quando ci sfiorerà (in termini astronomici) transitando tra le costellazioni di Orione, del Toro e dei Pesci con una luminosità pari ad una stella di 14ma magnitudine. Gli astrofili sono allertati: possono puntare i loro telescopi e aiutare a trovare una risposta precisa. Buon lavoro.

Giovanni Caprara



Era un vero asteroide di 15 metri
quello che ha sfiorato la terra


La Nasa ha sciolto ogni dubbio:«corpo naturale e non artificiale». Si era ipotizzato che potesse essere anche lo stadio spento di un razzo

MILANO - Era proprio un asteroide e non un gigantesco rottame spaziale il bolide cosmico cheil 13 gennaio ha sfiorato la Terra alle 12.46 pm, ora di Greenwich. La Nasa ha sciolto ogni dubbio giudicandolo un «corpo naturale e non artificiale»: si era immaginato che fosse lo stadio spento di un razzo. Così «2010 AL30», appena apparso in cielo, va ad allungare la lista degli asteroidi che si avvicinano pericolosamente alla Terra. Sono ormai circa un migliaio e l’ultimo arrivato è transitato a 130 mila chilometri dal nostro pianeta, quindi ben più vicino della Luna lontana 384 mila chilometri. Scoperto dal Linear Survey dei Lincoln Laboratories del MIT il 10 gennaio scorso, aveva una taglia stimata di 10-15 metri di diametro.

NESSUN PERICOLO - Quindi anche se fosse caduto nell’atmosfera come è accaduto nell’ottobre scorso non avrebbe causato guai perché si sarebbe disintegrato. Però quello di ottobre oltre lo spettacolo in cielo generò un’onda d’urto che fece tremare la terra facendo immaginare un terremoto tanto che la gente scappava in strada. Ma al di sotto dei 25 metri non si corrono seri rischi, dicono per tranquillizzare gli astronomi della Nasa, i quali hanno precisato di aver verificato tutte le orbite di satelliti, razzi e rottami vari presenti intorno alla Terra e che l’orbita di AL30 non coincideva con nessuno di questi. Nell’occasione gli stessi esperti hanno aggiunto un dato interessante. Gli asteroidi del diametro di 10-15 metri potenzialmente presenti nel circondario terrestre sono circa un milione per cui si aspettano che quasi uno ogni settimana transiti fra la Terra e la Luna. E se ci cade addosso può soltanto provocare pochissimi danni con qualche frammento se riesce a sopravvivere, oppure nulla. Un messaggio ottimista, sperando che non superino i 15 metri. Ma forse sarebbe meglio saperlo in anticipo.

Giovanni Caprara
 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy