Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 242 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore

Iscritto

Web master di http://ufoplanet.ufoforum.it & http://www.ufoforum.it/

Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 3105
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti

    Vota!

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (841)  Non solo UFO (542)  Astronomia e scienza (203)

Alla ricerca del luogo dello schianto di un oggetto spaziale in Messico

14 Febbraio 2010 11.35 - Di: DigDug - Fonte: Ana Luisa Cid

Non solo UFO / Astronomia e scienza :: Alla ricerca del luogo dello schianto di un oggetto spaziale in Messico

 Nessun video o audio disponibile

 Nessuna documentazione disponibile

 Ancora mistero circa lo schianto dell'oggetto che ha scosso la popolazione di una zona rurale in Messico. Parla un astronauta Messico-Americano.

Feed RSS dei prodotti cercati
Pagina 1 (di 2)
Come promesso ritorniamo a parlare dell'oggetto che presumibilmente si è schiantato e che si è visto nei cieli Messicani qui il nostro articolo http://ufoplanet.ufoforum.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=8472

Dal sito di Ana Luisa Cid apprendiamo:

Notizia del "Sol de Hidalgo"   - 13 Febbraio 2010

Tulacingo, Hidalgo. - Nessuna traccia del pezzo del satellite che dovrebbe essere precipitato tra il confine di Hidalgo e Puebla. Finora nessuna traccia della sua posizione, e secondo quanto affermato dall'astronauta Jose Hernandez More difficilmente si troverà qualcosa.

Il bolide potrebbe aver viaggiato 13 volte più velocemente del suono, vale a dire, 15 mila chilometri l'ora.

In una intervista esclusiva al telefono, egli ha rivelato che la traiettoria di questo meteorite è compatibile con i possibili passaggi delle parti del satellite Cosmos 2421, ma le date non corrisponderebbero in quanto il satellite dovrebbe rientrare nell'atmosfera nel mese di aprile, ma non si può escludere si possa trattare di uno di questi frammenti.

"C'è un sacco di spazzatura spaziale che l'uomo ha creato, sia con parti perse durante le passeggiate spaziali sia resti di satelliti. Non possiamo incolpare i russi di questo episodio senza aver verificato.

"Siamo sicuri che non si è trattato di un meteorite, grazie alle testimonianze rilasciate dai testimoni, ,a si è trattato di uno dei rifiuti creati dall'uomo che è entrato nell'atmosfera."

"Per fortuna, nessun danno è stato arrecato a persone o cose", ha detto lo scienziato mexico-americano.. Ha raccontato che nella sua esperienza a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (STS-128), ha visto migliaia di pezzi di detriti spaziali in orbita, che hanno costretto la navetta a modificare la sua traiettoria per evitare un possibile impatto.

"C'è un ufficio negli Stati Uniti che controlla la "spazzatura spaziale" e ne calcola la traiettoria, considerato il fatto che prima o poi cadrà nell'atmosfera."

Fernanado de la Peņa ex ingegnere della NASA, è concorde nel sostenere eh ogni residuo del satellite potrebbe essere della dimensione di una palla da baseball o di un arancio.

"La parte difficile è stabilire dov'è caduto. Si è caduto in un campo è difficile ha precisato Josè Hernàndez.

"Tuttavia, se si riuscirà a trovare sarà difficile stabilire l'origine."

LA GRAN VELOCITA' DEL BOLIDE

Quando un artefatto entra nell'atmosfera si riscalda e questo spiega l'avvistamento dello stesso di tante persone. Il rumore è sostanzialmente causato dalla velocità creando un onda espansiva del riverbero.

Quando l'oggetto è entrato nell'orbita scaldandosi ha formato una sorta di striscia di fuoco con dietro del fumo, secondo i testimoni. Immediatamente si è udito uno schianto, gli astronauti lo chiamano "doppio tuono", visto che si riduce la velocità al di sotto di quella del suono.

C'è la possibilità che nell'entrare in collisione con l'atmosfera l'oggetto si sia polverizzato.

"Giungendo nell'atmosfera si riscalda, generando attrito si disintegra. Testimoni dicono di aver visto qualcosa color argento, il che significa che era freddo." I detriti spaziali viaggiano molto veloci da 15 a 18 la velocità del suono, vale a dire 15 mila miglia orarie. "La cosa importante, ha dichiarato Jose Hernandez, è che la gente non dovrebbe aver paura o panico, quando accadono queste cose, E' difficile che un simile episodio si ri-verifichi in Messico, ha detto.

In questa occasione è caduto in una qualche parte di Hidalgo o Puebla, secondo la traiettoria, però il mondo è talmente grande che la spazzatura spaziale potrebbe precipitare in qualsiasi parte.

SPAZZATURA COSTANTEMENTE ATTRATTA

Fernando de la Peņa ha detto che la gravità della Terra da sempre attrae questi oggetti.

"C'è uno scudo uno scudo che ci protegge, che è l'atmosfera. La maggior parte di questi pezzi si dirigono verso i poli".

Semplificando: E' come quando si accende un ventilatore e si gira nel senso contrario le pale potrebbero attirare indietro gli oggetti, e così si comporta l'atmosfera della Terra.

Numerosi bolidi continuano a cadere sul pianeta, ovunque.

Questa volta è giunto fino a terra e le ricerche da parte delle autorità locali e del Servizio Geologico del Messico e di altri ricercatori si sono concentrati in quelle zone.

"La spazzatura non rispetta le frontiere o i luoghi. Questi   oggetti possono cadere ovunque, ha detto De la Pena. Tuttavia si possono predire le cadute. Il margine è di 60 giorni, come ad esempio è avvenuto nel pomeriggio di Mercoledì e vi è la possibilità che altri 14 oggetti potrebbero cadere in questo periodo.

La maggior parte di questi oggetti si disintegrano o ribaltano nell'atmosfera.

Ci sono alte probabilità che arrivino sula Terra, come potrebbe essere accaduto in questa circostanza, ma è la prima volta che avviene nella storia moderna di Hidalgo e Puebla.

De la Peņa ha detto che ci sono molti rifiuti spaziali, ma ci sono anche delle iniziative a favore della riduzione dell'immissione nello spazio di nuovi satelliti da parte delle Nazioni Unite per evitare gli sprechi. "Quasi tutti i razzi sono rimasti in orbita, ed anche se i satelliti cessano di funzionare, finirà per cadere.
Pagina successiva Pagina successiva 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Pagina 1 (di 2)
      Pagina successiva   2 Ultima pagina
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy