Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 80 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore

Iscritto

Mi chiamo Gianluca Tozzi anno 1989 di Rieti,ho frequentato un anno di Radiologia che poi ho lasciato.Attualmente studio ecoingegneria alla facoltà della Tuscia.Sono un appassionato di ufologia,...

Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 1901
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti (1)

    87%

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (841)  Non solo UFO (542)  Astronomia e scienza (203)

SGR 1806-20 l'evento del 2004

14 Febbraio 2010 18.14 - Di: Gianluca Tozzi - Fonte: totusforum

Non solo UFO / Astronomia e scienza :: SGR 1806-20 l'evento del 2004

 Nessun video o audio disponibile

 Nessuna documentazione disponibile

  • Articolo originale
  • Su: totusforum
  • Data articolo originale
  • 15 Febbraio 2010

 Credit:NASA: Artist conception of the December 27, 2004 gamma ray flare expanding from SGR 1806-20

Feed RSS dei prodotti cercati
Il 27 dicembre del 2004 alle 21,30 ora di Greenwich la magnetar SGR 1806-20 (distante circa 40,000 anni luce in direzione del centro della nostra galassia)emise un gigantesco lampo gamma che accecò circa 20 satelliti(militari e scientifici) e fece arretrare la ionosfera terrestre di alcune decine di chilometri.Se questa stella si fosse trovata nelle vicinanze del nostro sistema solare lo strato di ozono sarebbe stato spazzato via dai raggi gamma del lampo così come tutti gli esseri viventi nella Terra.Per fortuna non ci sono stelle di neutroni vicino a noi,ma nonostante SGR 1806-20 si trovasse a una distanza di 40,000 anni luce è riuscita comunque a far arretrare la ionosfera terrestre.

SGR 1806-20 è una stella a neutroni o meglio una magnetar (leggete wikipedia per info) con un diametro di soli 15Km e con una massa simile a quella del sole.La sua caratteristica è quella di avere un campo magnetico di ben 10[sup]11[/sup] tesla ovvero quasi un milione di miliardi di volte più intenso di quello terrestre.Durante le fasi di assestamento della sua crosta vengono generate intense ed abbondanti emissioni elettromagnetiche, in particolare raggi X e raggi gamma e una di queste c'è stata appunto nel 2004.Si stima che un evento del genere possa accadere di nuovo entro 30 anni e che eventi del genere ma molto più catastrofici possano essere stata la causa di alcune grandi estinzioni di massa nel passato.Questo ci fa immaginare quanto grandi possano essere le forze dell'universo.

Se volete avere info dettagliate leggete il documento di seguito
PDF: Il primo cataclisma cosmico del III millennio
 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy