Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 23 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore

Iscritto

Web master di http://ufoplanet.ufoforum.it & http://www.ufoforum.it/

Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 2505
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti (1)

    94%

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (841)  Non solo UFO (542)  Astronomia e scienza (203)

Missione Europea al Polo Sud della Luna

2 Aprile 2010 12.44 - Di: DigDug - Fonte: Fonte

Non solo UFO / Astronomia e scienza :: Missione Europea al Polo Sud della Luna

 Nessun video o audio disponibile

 Nessuna documentazione disponibile

  • Articolo originale
  • Su: Fonte

 Il polo Sud lunare è diventato un obiettivo fondamentale per le prossime missioni di esplorazione

Feed RSS dei prodotti cercati
Le regioni del polo sud della nostra Luna hanno ricevuto molta attenzione nei mesi scorsi. Sono infatti un certo numero le missioni spaziali che ultimamente hanno confermato la presenza di notevoli quantità d'acqua allo stato ghiacciato sulla Luna. Un esempio è dato dai fantastici risultati della missione NASA LCROSS, ma anche da quanto ha rilevato lo strumento americano Mini-Sar a bordo dell'orbiter indiano Chandrayaan-1 (fate una ricerca con "acqua luna" sulla barra di ricerca in alto a destra del blog e buona lettura).

Insomma, il fatto è che il polo Sud lunare è diventato un obiettivo fondamentale per le prossime missioni di esplorazione, sia automatiche che umane.

Anche l'Europa sta dirigendo la propria attenzione a questo target. L'ESA infatti ha iniziato a chiedere alle industrie europee di sottoporre proposte per una missione automatica in grado di allunare dolcemente nelle regioni del polo Sud, ne esplori l'ambiente in modo da preparare la strada a future missioni umane.

Il paesaggio in cui questo Lander europeo dovrà atterrare è però molto differente da quello pianeggiante in cui si posarono i moduli lunari delle missioni Apollo. Il polo sud lunare è caratterizzato infatti da grandi crateri, ripide pendenze, alte creste, come potete vedere dall'immagine pubblicata (cliccatela con il mouse, ne vale la pena!).

I due primari obiettivi di missione sono i seguenti: (1) utilizzare la più moderna tecnologia di navigazione in grado di compiere un atterraggio morbido (soft landing) con la massima precisione. Durante la discesa il lander dovrà "vedere" la superficie lunare in avvicinamento e riconoscere autonomamente zone pericolose per l'atterraggio; (2) una volta atterrato il Lander dovrà studiare l'ambiente lunare con un insieme di strumenti. Saranno oggetto di studio le proprietà ed i possibili effetti che le radiazioni e la polvere lunare potrebbero avere sui futuri astronauti. Verrà inoltre esaminato il suolo per rilevare possibili segni di risorse che potrebbero essere utilizzata da avamposti abitati.

Un certo numero di industrie europee hanno già valutato le varie opzioni di missione e progetti. Il prossimo step è chiamato "Phase-B1" e porterà ad una più matura specificazione degli elementi progettuali sia per i veicoli spaziali che per le richieste di allunaggio e di esplorazione ambientale. Questa fase inizierà la prossima estate e durerà 18 mesi. Il macro-obiettivo è di lanciare la missione entro la fine di questo decennio.

Come parte del processo di coinvolgimento di ricercatori ed industrie (europei) il prossimo 14 Aprile 2010 si terrà un incontro al centro ESA Space Research and Technology (ESTEC) in Olanda.
 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy