Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 21 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore
Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 2476
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti

    Vota!

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (842)  Non solo UFO (542)  Archeologia e storia misterica (94)

Possibili geoglifi scoperti in Perù

16 Ottobre 2010 03.51 - Di: Blissenobiarella - Fonte: ditadifulmine.com

Non solo UFO / Archeologia e storia misterica :: Possibili geoglifi scoperti in Perù

 Nessun video o audio disponibile

 Nessuna documentazione disponibile

 Amelia Carolina Sparavigna, del dipartimento di fisica del Politecnico di Torino, è convinta di aver scoperto una serie di geoglifi raffiguranti animali nei pressi del Lago Titicaca

Feed RSS dei prodotti cercati

Possibili geoglifi scoperti in Perù





Amelia Carolina Sparavigna, del dipartimento di fisica del Politecnico di Torino, è convinta di aver scoperto una serie di geoglifi raffiguranti animali nei pressi del Lago Titicaca. La probabile scoperta, che attende ulteriori conferme, è stata effettuata analizzando oltre 463 miglia quadrate di terreno attorno al lago e sfruttando le immagini satellitari di Google Map elaborate con un software generalmente utilizzato per la fotografia astronomica.

"la regione era coperta da mura a terrazza e campi, che altro non sono che piattaforme elevate con canali che passano in mezzo. i geoglifi rappresentano uno sforzo agricolo quasi inimmaginabile volto a migliorare il terreno, la temperature a le condizioni di umidità per il raccolto" spiega Sparavigna a Discovery News.

Secondo la ricercatrice, le immagini satellitari rivelerebbero alcune forme che non sono solo i resti di un'antica attività agricola, ma anche disegni raffiguranti uccelli e altri animali. "Sembrano essere geoglifi".
In Perù sono giù stati scoperti altri geoglifi, i più famosi dei quali sono le celebri "linee di Nazca". Ma il Perù non è l'unico Paese del Sud America che ospita creazioni di questo tipo: Brasile e Bolivia sono noti per altri geoglifi, alcuni raffiguranti animali, altri invece figure geometriche.

"Le passate civiltà andine e amazzoniche hanno imposto ordine, struttura e estetica sulla natura attraverso un progetto, ingegneria, e attività quotidiane" dice l'antropologo Clark Erickson. "Hanno creato un ambiente complesso fatto di campi, percorsi, strade, canali, santuari, centri cerimoniali e insediamenti. Un'espressione di questa trasformazione del territorio fu la creazione di geoglifi".



Le opere di intervento sul territorio degli antichi peruviani erano chiamati "waru waru" o "suka kollus". I canali in mezzo alle colture creavano un micro-clima in grado di ridurre i rischi di congelamento, e l'acqua veniva probabilmente utilizzata per la coltivazione di piante acquatiche e per l'acquacoltura.

Le opere agricole e i presunti geoglifi hanno dimensioni comprese tra 1 e 100 metri. Sparavigna ritiene che questi lavori elaborati siano stati pianificati seguendo le inclinazioni naturali del terreno, ed incorporanto simboli dal significato magico-religioso.
Secondo Sparavigna, alcune opere sembrano raffigurare uccelli, i cui occhi sono rappresentati da pozze d'acqua. Sarebbero poi raffigurati serpenti, pesci, tartarughe, armadilli, oltre ad una serie di forme astratte che potrebbero essere collegate alla cosmologia e all'arte dei locali.

Fino ad ora ho sempre usato il termine "presunti" riferito ai geoglifi per via del fatto che l'interpretazione dei segni riscontrati sul terreno è ancora oggetto di discussione. "L'identificazione di alcuni simboli particolari come uccelli, serpenti, eccetera non sono convincenti. Per esempio, ciò che sembra essere l'ala di un uccello in un'immagine, è un campo moderno con balle d'orzo in essiccazione" dice Sparavigna.

L'analisi delle immagini satellitari è avvenuta anche grazie all'elaborazione digitale eseguita col software AstroFracTool, generalmente utilizzato per la fotografia astronomica allo scopo di far risaltare forme, colori e dettagli di un'immagine.

http://news.discovery.com/archaeology/geoglyph-peru-andean.html

Fonte: http://www.ditadifulmine.com/2010/10/possibili-geoglifi-scoperti-in-peru.html
 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy