Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 46 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore
Nessuna anagrafica disponibile
Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 2739
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti

    Vota!

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (841)  Ufologia (298)  Notizie (249)

ASTRONAVI DIRETTE VERSO LA TERRA?

16 Marzo 2012 04.16 - Di: Sheenky - Fonte: Ufoonline

Ufologia / Notizie :: ASTRONAVI DIRETTE VERSO LA TERRA?

 Nessun video o audio disponibile

 Nessuna documentazione disponibile

 Una spiegazione seria alla bufala riciclata delle enormi astronavi dirette verso la Terra

Feed RSS dei prodotti cercati
In questi giorni è risaltata fuori la notizia bufala delle enormi astronavi che sarebbero dirette verso la Terra.
Riportiamo quindi la spiegazione reale che Ufoonline, già a suo tempo rilasciò, grazie all'astronomo Nicola Conti.

Ci scrive l'astronomo Nicola Conti, a cui volentieri diamo spazio.

Incredibile! ci sono tre astronavi giganti che camminano verso la Terra, condannando all'estinzione il mondo quando arriveranno da noi in pompa magna! Si potrebbe pensare che notizie come queste si smentiscano da sole ma invece prendono quota.   Leggendo un articolo come questo su Ufoonline mi è venuta voglia di scrivere mille cose e dire la mia dall'alto dei 26 anni di ricerca astronomica. Cercherò di documentare come le tre astronavi in realtà non esistono se avrete la bontà di ascoltarmi.
Prima di tutto le "astronavi" sono in realtà difetti delle immagini, non sono reali, non c'è modo di capire quanto sono grandi dalle foto, ma ci sono alcuni dati che vorrei condividere con voi.

1) L'astronave che non c'era
Per prima cosa: le astronavi. L'articolo si riferisce a una foto di un oggetto blu fluttuante nello spazio. Cosa potrebbe essere?   Beh, visto che non mi fido di articoli on-line che parlano di astronavi giganti che ci invadono sono andato a guardarele immagini originali. La NASA ha un visualizzatore di immagini archiviate chiamato SkyView, che ho usato quando ho lavorato sui dati di Hubble. Si ha accesso a decine di "indagini del cielo" scattate con vari telescopi, tra cui la seconda "Digitized Sky Survey" che l'articolo menziona. Sorprendentemente, l'articolo fornisce le coordinate per le "astronavi", così ho dato uno sguardo percusiosità. Il DSS2 utilizzati vari filtri quando si osserva il cielo, ma dato che la foto mostra un oggetto di colore blu, ho guardato l'immagine blu per prima cosa.
Ecco l'immagine effettiva blu che compare.



Wow! Bella roba, tuttavia posso dire di aver visto più volte immagini come queste, e posso anche dire subito che questo è quello che è chiamato un difetto di immagine, di qualcosa di non reale.   Le immagini originali frutto di indagine sono state scattate con lastre di vetro spruzzato con emulsione sensibile alla luce. Più tardi, i vetrini sono stati scannerizzati e digitalizzati da parte dei tecnici. Quando ciò accade, è impossibile liberarsi di tutti i difetti che emergono, tra i capelli o polvere sulla lastra, piccole crepe e punti opachi, e così via.
A occhi molto esperti è evidente tutto questo. Le altre immagini sono simili, mostrando roba che assomiglia a lanugine o qualche altro oggetto strano che è rimasto bloccato nel piatto in seguito alla scansione. Lanugine non Astronavi! Scioccante, lo so!

2) Le dimensioni contano
Da notare che questo particolare oggetto non è visibile usando il filtro rosso, il che da forza alla la mia idea: è un problema nello stesso filtro e non un astronave gigante. Naturalmente, se si trattasse di una astronave gigante, sarebbe in movimento, e così forse è per questo che non si vede nell'immagine rossa, giusto?
L'articolo cita quanto sono grandi, troppo, dicendo che sono decine di chilometri. Questa è una grande falsità! Perché è letteralmente impossibile sapere quanto è grande un oggetto da immagini come questa! Non si sa quanto lontana sia l'astronave è, quindi non c'è modo di determinare le dimensioni. E' pura matematica, manca un dato impresciendibile, Potrebbe trattarsi di una galassia di migliaia di anni luce , adirittura milioni di anni luce di distanza, o potrebbe essere un pianeta a migliaia di chilometri di distanza. Così ogni volta che qualcuno parla di dimensioni in un articolo, so che troverò molti errori. C'è di peggio. Supponiamo che in qualche modo l'autore di questo articolo dica la verità circa la dimensione dell' "astronave", e diciamo che i 50 km di lunghezza che girano in rete siano veritieri. Usando l'immagine, posso misurare la dimensione apparente in gradi, e usarla per calcolare la sua distanza utilizzando una fumula adatta.   Il risultato?   Un oggetto lungo 50km dovrebbe essere un po 'oltre 100.000 km di distanza ... solo un quarto della distanza della Luna! Intendiamoci, le immagini del cielo sono state scattate nel 1990. Da quanto tempo questi navi devono essere in movimento! 20 anni per arrivare sulla Terra quando noi con l'Apollo siamo arrivati in tre giorni con la tecnologia di 30 anni fa! Questi alieni se la prendono comoda! Quelle navi spaziali devono essere lentissime. Se ci stanno invadendo, ho il sospetto che potremmo scappare senza essere inseguiti.

3) Praticamente un astronomo fantasma
OK, bene, le astronavi non sono reali. Quindi, perché un astrofisico SETI fa un tale affermazione?
Ho fatto una rapida ricerca su Google il nome di "Craig Kasnov", ed i risultati sono stati solo in relazione ad un solo articolo UFO, che è più che sospetto. Ho cercato anche i database di qualche rivista astronomica, e non c'è "Kasnov" da nessuna parte. Mi sono messo a rovistare tra i miei vecchi documenti, in quei database che ho sulle pubblicazioni scientifiche, se è un astrofisico lo devo trovare... invece nulla! E se il nome fosse sbagliato? C'è qualcuno con il nome di Craig Kasnoff (notare l'ortografia), che ha lavorato sul SETI @ Home , software che ha permesso al pubblico di utilizzare nei loro computer a casa il trattamento dei dati del SETI. E 'stato il primissimo software distribuito nel suo genere, e l'idea è usata in molti altri campi dell'astronomia oggi giorno . Tuttavia, tale Craig Kasnoff non era con SETI (il software è stato sviluppato all'Università di Berkeley), non è un astrofisico, e non ha mai fatto le affermazioni in questo articolo. Ha lavorato al software, è un tecnico, non uno scienziato!

Insomma tutti i punti cardine dell'articolo, da quelli riportati nei siti stranieri a quelli che hanno fatto scalpore in Italia sono presupposti sbagliati, spero di aver messo in chiaro le cose, con fatti. Non possiamo sapere se le astronavi ci sono, ma possiamo cercare di capire se potrebbero esserci con i ragionamenti. E non ci sono. Peccato. Grazie dello spazio che vorrete concedermi, sono anche pronto a interagire con voi.
 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy