Headlines :: Dettaglio Articolo

Log in
  • Login
  • Password
  • Hai dimenticato la tua password?
Ufo Magazine
Dalla rete
Servizi
Statistiche

Utenti online

  • 42 anonimi, nessuno registrato.
  • Ci sono 166 iscritti in totale.
Eva Group
Autore
Nessuna anagrafica disponibile
Links sponsorizzati
Articoli correlati
Nessun articolo correlato
Links correlati
Nessun links correlato
Prodotti correlati
Nessun prodotto correlato
Informazioni

Strumenti

Statistiche

  • Letto: 2291
  • Segnalato: 0
  • Giudizi e voti

    Vota!

Articolo Modifica articolo
Sei in: UFO PLANET (841)  Ufologia (298)  Notizie (249)

IL DISCO VOLANTE DELL'AIR FORCE USA

9 Ottobre 2012 06.05 - Di: Sheenky

Ufologia / Notizie :: IL DISCO VOLANTE DELL'AIR FORCE USA

 Nessun video o audio disponibile

 Nessuna documentazione disponibile

 I Dischi volanti ufficialmente non esistono ma i loro mezzi di trasporto sono stati copiati, disegnati e progettati dagli USA negli anni '50

Feed RSS dei prodotti cercati
Fonte: http://www.ufoonline.it/2012/10/09/gli-stati-uniti-svelano-dopo-mezzo-secolo-i-disegni-del-disco-volante-project-1794/

I Dischi volanti ufficialmente non esistono ma i loro mezzi di trasporto sono stati copiati, disegnati e progettati dall'aviazione militare americana negli anni '50. I bozzetti di "Project 1794" sono stati resi ufficiali da poco dagli archivi nazionali statunitensi. Finanziato dall’Aeronautical Systems Division, il progetto si prefiggeva di costruire un disco volante in grado di atterrare e decollare verticalmente, di raggiungere velocità di crociera tra Mach 3 e Mach 4, un’altezza di volo massima di 30mila metri e un’autonomia di oltre mille miglia nautiche. Nel 1956 gli ingegneri hanno costruito un prototipo. Il progetto è fallito e il prototipo è stato distrutto nel 1960.



I documenti che sono stati trovati, e declassificati, raccontano dell’intenzione della Us Air Force, di collaborare con la   Avro Aircraft Limited, azienda canadese dell'epoca, pe costruire un velivolo la cui forma ricordava chiaramente quella delle navi aliene descritte in tanti film di fantascienza. Il progetto, scrive l’Huffington Post UK, era denominato “Project 1794”: lo scopo era la realizzazione di un velivolo supersonico a forma di disco.
I documenti non sono più segreti a causa della legge sulla trasparenza in vigore negli Usa. Dai bozzetti emerge chiara l'ingenzione di chi progettò questo prototipo di disco all’inizio degli anni 50: sfruttare l'aerodinamica per raggiungere velocità “tra mach 3 e mach 4”. Il velivolo in questione avrebbe dovuto avere anche la capacità di volare a un’altitudine di oltre 30 mila metri, con un’autonomia di oltre 1600 chilometri. Il disco avrebbe dovuto avere anche la capacità di atterrare e decollare verticalmente, impiegando inoltre dei propulsori a reazione che gli consentivano di stabilizzarsi.
Un documento che porta la data del 1956 affermava che ‘la stabilizzazione e il controllo del velivolo nel modo in cui era stato proposto poteva essere fattibile’. Ma sul documento è riportata la necessità di effettuare ulteriori controlli e test. Ulteriori ricerche sarebbero costate 3 milioni e 168 mila dollari, che all’epoca erano una cifra importante, considerando che con il rapporto di oggi, sarebbero circa 25 milioni di dollari. Il progetto, in seguito, venne abbandonato, in quanto i prototipi di disco volante realizzati si dimostrarono di difficile impiego alle quote previste e il programma fu definitivamente abbandonato e fermato nel 1960.
 
Condividi
Torna ad inizio pagina 
Novità di oggi  Feed RSS di questa vetrina
Nessun articolo disponibile

UFO    |    Ricerche    |    UFO Forum    |    Eventi    |    Contatti    |    Disclaimer    |    Privacy